Il periodo dello svezzamento è uno dei più delicati nella vita di qualsiasi bambino; infatti si tratta della fase della vita in cui il bambino per la prima volta viene a contatto con nuovi sapori ed odori che gli permetteranno poi di sviluppare un tipo di alimentazione che sarà completa ma allo stesso tempo molto variegata. Lo svezzamento è quindi una fase delicata che servirà al bambino ad assumere un tipo di alimentazione varia e composta da tutti gli alimenti di cui il suo organismo avrà bisogno. Proprio perchè si tratta di una fase molto delicata, per affrontare al meglio lo svezzamento i genitori potrebbero voler servirsi di strumenti appositamente realizzati per questo obiettivo. Tra questi i più popolari sono cuocipappa ed omogeneizzatori. Entrambi servono a rendere omogeneizzati diversi tipi di alimenti, ma il cuocipappa, a differenza proprio dell’omogeneizzatore, vi permetterà di andare a cuocere direttamente i cibi al loro interno e poi di andare ad omogeneizzarli. Quindi con un solo strumento potrete compiere due azioni diverse. Il cuocipappa potrebbe essere la soluzione più adatta per tutti i genitori che vorrebbero preparare in casa tutti gli omogeneizzati e le pappe che serviranno al bambino durante lo svezzamento, ma che purtroppo non hanno a disposizione tutto il tempo necessario per prepararle. Per venire incontro alle esigenze di questi genitori sono stati progettati appunto i cuocipappa, degli strumenti che vi permetteranno prima di cuocere vari tipi di alimenti e poi di andare ad omogeneizzarli in modo da renderli adatti al bambino. 

Se volete capire nel dettaglio quali sono le principali differenze tra un cuocipappa ed un omogeneizzatore, potete consultare la guida che trovate su questo sito https://migliorecuocipappa.it.

Uno dei vantaggi che derivano dall’utilizzo di un cuocipappa è la possibilità di sfruttare un particolare tipo di cottura per cuocere i cibi, si tratta della cottura a vapore. La cottura a vapore è une delle più consigliate per i bambini durante il periodo dello svezzamento, infatti si tratta di un tipo di cottura che riesce a mantenere intatte tutte le proprietà contenute all’interno del cibo; inoltre questo tipo di cottura mantiene intatti odori e sapori, quindi aiuta il bambino a imparare a riconoscerli.

4 dicembre 2019