Il box per bambini è uno degli articoli per l’infanzia più gettonati. Un ambiente grande e colorato nel quale il nostro piccolo potrà divertirsi e giocare ma anche schiacciare un pisolino. Qui il bimbo potrà man mano sperimentare le varie fasi della sua crescita: dal movimento a gattoni sino ad alzarsi per camminare grazie all’ausilio delle maniglie.  Per approfondimenti e dettagli consigliamo un’attenta lettura su Migliore Box Bambini.

Forme e dimensioni

Forme e dimensioni sono due aspetti da considerare al momento della scelta. Questi due parametri vanno presi in considerazione soprattutto in vista del montaggio del box tra le nostre quattro mura. Altra distinzione va fatta tra gli articoli fissi e richiudibili: i primi vanno bene per chi intende sistemare il box in un posto della casa senza spostarlo da una parte all’altra; i secondi, invece, sono sicuramente più comodi e adatti per chi non voglia una posizione fissa.

I box quadrati per bambini sono indicati per ogni tipo di ambiente domestico. Possono essere collocati sia in cucina che in soggiorno così come in camera da letto. Le misure di questi articoli sono solitamente 107 x 75 centimetri quando sono aperti. Da chiusi le dimensioni sono, invece, 24 x 96 centimetri. I bambini hanno una maggiore libertà di movimento rispetto a quelli rettangolari.

I box rettangolari per bambini sono la scelta giusta quando si ha una casa piccola. Sono sicuramente più facili da gestire e possono essere spostati da una parte all’altra dell’abitazione. Quando sono aperti le misure di questo tipo di box sono 115 x 79 x 78 centimetri. Le dimensioni di un box chiuso sono 24 x 96 centimetri.

Oltre ai box quadrati e rettangolari, che sono sicuramente quelli più venduti, esistono anche altri modelli con forme diverse. I box esagonali per bambini sono, ad esempio, molto grandi ed ingombranti. Questi prodotti vengono acquistati da chi ha molto spazio in casa. Sono adatti anche per due o più bambini perché caratterizzati da una superficie molto ampia. Non sono affatto consigliati per case piccole ma sono in grado di intrattenere il piccolo per la presenza di accessori vari e per le sue dimensioni.

In commercio ci sono anche i box rotondi che necessitano di uno spazio abbastanza grande perché privi di angoli. Alcuni modelli sono addirittura caratterizzati da cappotte quando il box viene magari spostato in giardino.

Dopo aver scelto la forma, a seconda delle necessità e delle esigenze di ognuno, bisogna puntare al modello. Uno degli aspetti da non trascurare è quello della struttura del box. Questi prodotti devono presentare una struttura solida e resistente: l’interno dovrà essere imbottito per proteggere il bambino in caso di eventuali cadute.

 

 

27 febbraio 2019